CONTROLLO DEI SINTOMI DA ASTINENZA

L'approccio basato sul controllo dei sintomi di astinenza prevede che gli individui che provano a interrompere l'uso di nicotina siano dipendenti dalla nicotina, e che i problemi correlati alla sindrome di astinenza siano la causa principale di insuccesso.

Questo metodo può essere utilizzato in aggiunta ad altri metodi utilizzati per smettere di fumare, in particolare quando sorgono problemi e si ricade in tentazione. Per esempio, un individuo nella fase di mantenimento potrebbe essere tentato da particolari contesti sociali e dal fatto che ha smesso di fumare da poco. L’approccio basato sul controllo dei sintomi di astinenza prevede l’utilizzo di sostituti nicotinici e gestione del comportamento per fare in modo che si riesca a resistere alle tentazioni.

L’uso della terapia comportamentale di gruppo è discusso da Hajek (1989):

UNA STRUTTURA DI GRUPPO

Usata perché permette a persone in condizioni simili di potersi conoscere, interagire e discutere delle loro esperienze personali in una sede adeguata. Questo sposta l’attenzione dal terapista verso gli altri membri del gruppo eliminando qualsiasi aspetto di didattica dall’intervento.

Questo spostamento di attenzione ha dimostrato di essere in grado si ridurre l’abbandono del gruppo da parte dei soggetti che stanno tentando di smettere di fumare (Hajek 1985).

INTERVENTO IN 4 SETTIMANE

Significa che i soggetti ricevono il trattamento durante la fase acuta del periodo di astinenza. Anche se alcune persone preferirebbero un percorso più lungo, non è dimostrato che questo porti ad un aumento del successo della terapia.

INFORMAZIONE SUI SINTOMI DI ASTINENZA

Permette di sapere cosa aspettarsi durante il primo periodo di interruzione del fumo e di capire che è tutto normale (West 1986). Accettando e discutendo questi sintomi si prova ad aiutare quegli individui con sintomi di astinenza più gravi (che hanno maggiori probabilità di recidiva) facendo capire che anche nel loro caso la possibilità di smettere è reale.

 

ACCURATA SELEZIONE DELLA DIMENSIONE GRUPPO

Il numero ideale di partecipanti al gruppo è di 13-15 soggetti (Hajek 1986). In un gruppo di queste dimensioni ci sono le condizioni ideali per creare un effetto “carrozzone” e sollevare il morale, non risentendo di un piccolo numero di individui che abbandonano. In un gruppo piccolo i dropouts sono più evidenti, un gruppo molto grande invece può impedire un coinvolgimento individuale e la creazione di legami interpersonali all’interno.

DIVULGAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO

Si presume che chi ha raggiunto questa fase abbia una conoscenza adeguata su “smoking cessation”. Concentrando verso la fine del percorso un approfondimento formativo, gli individui ricevono una spinta educativa in un momento in cui l’entusiasmo per la novità e la voglia di resistere al fumo potrebbero diminuire.

LIMITATA POSSIBILITA' DI RIPETERE IL PROGRAMMA

È stato dimostrato che, dando la possibilità di iscriversi solo una volta all’anno, è più probabile che i soggetti del gruppo siano determinati a sfruttare al meglio l’opportunità a loro disposizione, in questo modo si evita di affollare i gruppi con persone che falliscono ripetutamente, non sbilanciando gli equilibri del gruppo stesso .

SINTOMI DI ASTINENZA

Come operatori sanitari, è importante conoscere e saper identificare i sintomi da astinenza. Questi sintomi sono più forti nei primi giorni e si riducono in 4 settimane (Hughes 2007), questo periodo coincide con la durata del metodo descritto. I sintomi da astinenza più comuni sono (Hughes 1991):

  • Irrequietezza (Restlessness)
  • Ansia (Anxiety)
  • Difficoltà di concentrazione (Difficulty concentrating)
  • Irritazione / Rabbia (Irritability/Anger)
  • Disturbi del sonno (Sleep disturbance)
  • Fame o aumento di peso (Hunger or weight gain)

RADISH.

Regola del ‘Neanche un tiro’

Quando si assiste a un tentativo di smettere, è importante sottolineare le difficoltà che possono incontrare, ad esempio nell’affrontare i sintomi da astinenza. Tuttavia, una delle cose più importanti, per le persone che hanno smesso di recente o stanno per smettere è la regola del “neanche un tiro”.

Se un individuo infrange una regola autoimposta, anche una sola volta, c’è una tendenza ad abbandonare il rigore comportamentale. Un numero significativo di persone che provano a smetter di fumare riprenderanno nei primi giorni dopo aver smesso.

Chi cede anche solo una volta è difficile da recuperare e che non ripeta lo stesso errore altre volte.

ESISTE UNA FORTE CORRELAZIONE FRA IL CONSUMO DI ALCOL E LA RIPRESA DEL FUMO, QUESTO SIGNIFICA CHE I CONSIGLI PER SMETTERE DI FUMARE DOVREBBERO INCLUDERE CONSIGLI PER EVITARE IL CONSUMO DI ALCOL.

Bibliografia e letture di approfondimento
Anderson CM, Zhu SH. Tobacco quitlines: looking back and looking ahead. Tobacco Control 2007;16 Suppl 1:i81–86.
Brandon TH, Collins BN, Juliano LM, Lazev AB. Preventing relapse among former smokers: A comparison of minimal interventions through telephone and mail. Journal of Consulting and Clinical Psychology 2000;68:103–13.
Brown RA, Lejuez CW, Kahler CW, Strong DR, Zvolensky MJ. Distress tolerance and early smoking lapse. Clinical psychology review. 2005 Sep 30;25(6):713-33.
Brunette MF, Ferron JC, Gottlieb J, Devitt T, Rotondi A. Development and usability testing of a web-based smoking cessation treatment for smokers with schizophrenia. Internet Interventions. 2016 May 31;4:113-9.
Chauhan P, Dev A, Desai S, Andhale V. Nicotine replacement therapy for smoking cessation. Pharmaceutical and Biological Evaluations. 2016 Jun 11;3(3):305-12.
Hajek P, Belcher M, Stapleton J. Enhancing the impact of groups: an evaluation of two group formats for smokers. British Journal of Clinical Psychology. 1985 Nov 1;24(4):289-94.
Hajek P. Nicotine chewing gum in the group treatment of smokers. InWorld Congress, Harvard University, Cambridge, Institute for the Study of Smoking Behaviour and Policy 1986.
Hajek P. Treatments for smokers. Addiction. 1994 Nov 1;89(11):1543-9.
Hajek P. Withdrawal‐oriented therapy for smokers. British journal of addiction. 1989 Jun 1;84(6):591-8.
Hall SM, Humfleet GL, Reus VI, Munoz RF, Cullen J. Extended nortipyline and psychological treatment for cigarette smoking. Am J Psychiatry. 2004;161(11):2100–2107.
Hughes JR, Gust SW, Skoog K, Keenan RM, Fenwick JW. Symptoms of tobacco withdrawal: a replication and extension. Archives of general psychiatry. 1991 Jan 1;48(1):52-9.
Hughes JR. Effects of abstinence from tobacco: etiology, animal models, epidemiology, and significance: a subjective review. Nicotine & Tobacco Research. 2007 Mar 1;9(3):329-39.
Lai DTC, Cahill K, Qin Y. Motivational interviewing for smoking cessation. Cochrane Database Syst Rev. 2010;1:CD006936.
Lancaster T, Stead LF. Individual behavioural counselling for smoking cessation. The Cochrane Library. 2005 Jan 1.
McKee SA, Krishnan-Sarin S, Shi J, Mase T, O’Malley SS. Modeling the effect of alcohol on smoking lapse behavior. Psychopharmacology. 2006 Dec 1;189(2):201-10.
Pommerenke FA, Dietrich A: Improving and maintaining preventive services, Part 2: Practical principles for primary care. J Fam Pract. 1992, 34: 92-97.
Rigotti NA, Rennard SI, Daughton DM. Benefits and risks of smoking cessation. UpToDate. Waltham (MA): UpToDate; Available at: http://www. uptodate. com/contents/benefits-and-risks-of-smoking-cessation. 2013:1-50.
Roberts NJ, Kerr SM, Smith SM. Behavioral interventions associated with smoking cessation in the treatment of tobacco use. Health Services Insights. 2013;6:79.
Russell MA, Jarvis MJ. Theoretical background and clinical use of nicotine chewing gum. NIDA research monograph. 1984 Dec;53:110-30.
Schwarzer R. Modeling health behavior change: How to predict and modify the adoption and maintenance of health behaviors. Applied Psychology. 2008 Jan 1;57(1):1-29.
Stead LF, Lancaster T. Group behaviour therapy programmes for smoking cessation. The Cochrane database of systematic reviews. 2001 Dec(3):CD001007-.
Stead LF, Lancaster T. Group behaviour therapy programmes for smoking cessation. Cochrane Database Syst Rev. 2005 Apr 18;2(2).
Stead LF, Perera R, Lancaster T. Telephone counselling for smoking cessation. The Cochrane Library. 2006 Jul.
Stead LF, Perera R, Lancaster T. Telephone counselling for smoking cessation. The Cochrane Library. 2006 Jul.
Vangeli E, Stapleton J, West R. Smoking intentions and mood preceding lapse after completion of treatment to aid smoking cessation. Patient education and counseling. 2010 Nov 30;81(2):267-71.
West RJ, Hajek P, Belcher M. Severity of withdrawal symptoms as a predictor of outcome of an attempt to quit smoking. Psychological medicine. 1989 Nov 1;19(04):981-5.
West RJ, Hajek P, Belcher M. Time course of cigarette withdrawal symptoms during four weeks of treatment with nicotine chewing gum. Addictive behaviors. 1987 Dec 31;12(2):199-203.
West RJ, Hajek P, Belcher M. Which smokers report most relief from craving when using nicotine chewing gum?. Psychopharmacology. 1986 Jun 1;89(2):189-91.
Wu L, He Y, Jiang B, Zuo F, Liu Q, Zhang L, Zhou C. Additional follow-up telephone counselling and initial smoking relapse: a longitudinal, controlled study. BMJ open. 2016 Apr 1;6(4):e010795.
Zhu S, Anderson CM, Tedeschi GJ, et al. Evidence of real-world effectiveness of a telephone quitline for smokers. N Engl J Med. 2002;347:1087–1093.
Photos
Nicotine by Pablo Andres. Available at https://www.flickr.com/photos/pabloeivissa/6184106249/in/photolist-aqtakx-pNPvU-4tEZC7-pNPp1-ex51wP-pjVe9a-pNPh9-r48jfp-eDbYd1-aGfaVe-6LynGd-nzPJGo-4FzAy1-73ftv3-cVWMH3-7x3LSy-4mqAj-4xs3eB-9nbQmm-7qKFNn-9abURx-3tTCR-7fF98H-outau-69mU6h-5ojLyi-9af5xE-GJsFs-2bZHo-3YBW2E-a3ZmAm-26qEHN-x1ohv-7Whpjr-7hbTfG-niAYu-AJtiMB-qWsaXB-59dyLh-3eHxN-4wp51L-9a3C5G-6iwBW-au1L5S-3caTjw-bqvuxr-p1n4NV-qfTv4X-qbLe2S-ijBdaF Licensed under CC BY-NC-ND 2.0
Group by Stephen Downes. Available at https://www.flickr.com/photos/stephen_downes/506074326/in/photolist-LHLgq-fTwoz-arcecj-bq2QLM-H1kyS-2meeyh-4A27Tz-G6FoD9-HnuxC-jtiii-fREeL-jthMt-FAwnTX-bq2MLk-jti2M-8PYJjH-FyUo-jtitX-zuEuPM-dbk7U-tdE1m-jNmaQ-9M6uNQ-dABGVR-wKPZuX-7tiRJL-dAHbq9-qf2eoe-27Svp-pZTtRL-h6m1Zn-RCE3kh-fMRhu6-4U9bph-2VDvaD-64ewNJ-fKgDtT-7frcdX-2t8c1-nNN4xY-bJnqoR-4R1ka1-cbpWRC-38uNrj-8EbnMj-m5rFgr-6VucP1-HPM6Gx-4PwbCE-fKgLsc Licensed under CC BY-NC 2.0
Therapy by RandomDrps. Available at https://www.flickr.com/photos/randomdrps/8616632634/in/photolist-e8quFC-KuE9AU-RQKRXq-9S8DBr-SNZPA2-PGWpn7-4V9vZN-5pbza9-9hEpMo-AnBXE-aUPSda-aUPPS2-5ZYrGa-byrWDy-692vWi-TiXckh-7QAWJj-696H6J-byrWr7-bMmDoT-og2pB9-7QAWnQ-bMmCX2-8frSZ3-7QAX95-bMmD8M-68GvJt-4gTnCb-qhzNc9-jCTJ-byrWbq-qhN6yD-5expZL-rp45vi-sadp2B-Sc26ta-4gPipx-byrVXs-7QxBwD-7QSEE1-7QAWC1-bMmDER-692vWV-7QxBgK-4GZnek-76sKd-dPtwFX-3T1D4F-qX1i5s-co2yP5 Licensed under CC BY-NC 2.0

LO SAPEVI?

Circa 2,8 milioni di adulti in Gran Bretagna attualmente usa sigarette elettroniche. Di questi, 1,4 milioni continuano a fumare e 1,3 milioni usa esclusivamente la propria e-sigaretta.